Workshop 2014

Workshop_39/Al di là della botanica e la terra promessa

condotto da Fernando Garcìa-Dory
26 e 27 settembre 2014
Affrontando durante il workshop temi come la coltivazione dei territori quale espressione affettiva del lavoro e quale spazio di incontro intraspecie, l’agricoltura sostenibile con una visione politica di Agroecologia (guardando da vicino la vita e l’opera del Prof. George Chan), sono state analizzate le possibili alternative ai sistemi post-coloniali. Grazie quindi alla visita all’Orto Botanico di Torino, con l’osservazione delle diverse specie di piante presenti, è stata approfondita la portata di quelle relazioni storiche legate alla dominazione dei territori, favorendo un esercizio di anti-botanica portato poi avanti dal gruppo in laboratorio. Attraverso il disegno delle piante dal vero si è cercato di comprendere l’assimilazione metabolica delle specie commestibili attraverso diverse tecniche di cottura.

Workshop con Fernando Garcia Dory all'Orto Botanico di Torino

Al di là della botanica e la terra promessa
colore, 4’48”
condotto da Ferdinando Garcia-Dory
PAV / Attività Educative e Formative, Torino


 

Workshop_38/Lexique du Jardinier_istruzioni per l’uso

condotto da Emmanuel Louisgrand
27 agosto
Expo Gate, Milano
Nell’ambito del programma Z.E.A. Zone di Esplorazione Artistica, il PAV ha proposto una giornata di informazione, dialogo, mostra, performance e laboratorio. 
Louisgrand normalmente sviluppa la creazione di opere vegetali perenni, una sorta di laboratorio a cielo aperto. Proprio in questo spazio, anch’esso parte di una lenta metamorfosi del luogo in divenire e in occasione degli eventi proposti nell’ambito del’EXPO di Milano, l’artista ha guidato i visitatori, attraverso un laboratorio continuo, nella creazione di un giardino/puzzle composto da moduli creati sul momento dai partecipanti. Le sagome, riportanti parole, disegni e colori, sono state posizionate come elementi di una pavimentazione, dando vita a un grande lavoro collettivo urbano.

Workshop con Emmanuel Louisgrand, Expo Gate Milano


 

Workshop_37/Space Invaders

condotto da Daniel Halter
16, 17 giugno
Il workshop proposto dall’artista sudafricano si lega direttamente alla sua esperienza a Torino, dove Halter ha svolto una residenza all’interno del progetto europeo Nine Urban Biotopes. Negoziare il futuro della vita in città. Questa piattaforma, che prevede il dialogo artistico tra diverse città europee e sudafricane, è stata occasione per approfondire i temi di sostenibilità urbana e migrazione. Halter, che si autodefinisce fabricator, ha proposto un’azione collettiva di urban gardening invitando i partecipanti a lavorare insieme alla costruzione di un’installazione ambientale realizzata attraverso il medium vegetale.

Space Invaders, workshop al PAV con Dan Halter

Space Invaders
Colore, 4’22”, 2014
Condotto da Daniel Halter
PAV / Attività Educative e Formative, Torino


 

Workshop_36/I vasi comunicanti

condotto da Géraldine Py e Roberto Verde
14, 15 marzo
Attraverso il progetto di costruzione collettiva è stata realizzata una rete di vasi comunicanti – ottenuti con materiali di riciclo – con l’intento teorico di dare spunto a conversazioni intorno all’economia di scambio, distribuzione di beni e capitali, metodi di sviluppo alternativi al mercato globale. I vasi comunicanti (due o più contenitori uniti da un canale di connessione) costituiscono un modello fisico, biologico, economico e sono la dimostrazione del principio olistico: “Il tutto è maggiore della somma delle sue parti”. Nei vasi comunicanti, la forma è globale poiché il livello dell’acqua dipende dalla pressione atmosferica ma non dalla forma o dalla dimensione del singolo recipiente.

I vasi comunicanti, workshop al PAV con Roberto Verde e Geraldine Py

I vasi comunicanti
Colore, 3’55”
condottto da Géraldine Py e Roberto Verde
PAV / Attività Educative e Formative, Torino


 

Workshop_35/Acqua che scorre non porta veleno

condotto da Joe Quercia
15 febbraio
Acqua come bene naturale e diritto di tutti. Da questo principio, da proverbi e modi di dire popolari che vedono protagonista l’acqua, sono stati trattati i temi del consumo, dello spreco e dell’utilizzo della stessa. Attraverso metodi legati allo psicodramma, al role-playing e all’arte relazionale sono stati analizzati i significati che l’acqua riveste per l’uomo nella quotidianità e nelle dimensioni sociali.

Worckshop al PAV con Joe Quercia