making sense, convegno

Sensi e Parole per comprendere l’arte

MAKING SENSE

giovedì 25 e venerdì 26 maggio 2017

Convegno organizzato con il sostegno dell’UICI di Torino e nazionale

Nel tempo in cui musei e siti d’interesse culturale sono coinvolti in un processo di cambiamento che li renda sempre più accessibili, crediamo sia necessaria una riflessione sui possibili criteri e le attenzioni da dedicare alle varie forme di disabilità, a partire dallo stato delle cose, e dal grande impegno già in atto in questo momento.
 Soprattutto ma non solo nell’area torinese, questo impegno ha prodotto vari esempi di sinergia e conseguito risultati importanti su cui è doveroso fare il punto.
 Questo convegno nasce dall’urgenza di un confronto a tutto campo sulla questione dell’accessibilità, ed è promosso da Making Sense, progetto di rete torinese che dalla fine del 2013 conduce una ricerca sui sensi e le parole nella fruizione dell’opera d’arte, ponendosi la domanda cruciale di come si possa comunicare efficacemente un contenuto artistico, in primo luogo ai disabili visivi, a partire dai principi del design for all cercando di evitare eccessive semplificazioni e possibili errori.
 Il convegno vuole dunque essere un’occasione di confronto fra una pluralità di soggetti sui temi dell’accessibilità alla cultura, considerando i diversi punti di vista che emergono dalla concretezza delle realtà museali, dagli studi sulla comunicazione, in campo linguistico e dal mondo della disabilità. L’idea fondante è di contribuire a una ricerca accurata, e il più possibile corale, su quali siano le strategie più utili a rendere fruibili i prodotti delle varie arti per le persone con disabilità.
Una tale ricerca rinvia ad alcune questioni fondamentali, quali la natura del linguaggio e il suo rapporto con i sensi, o la capacità della parola di fornire un contributo specifico, unitamente agli altri sensi, alla formazione delle immagini mentali. Necessaria è anche una riflessione sulle qualità e sulle tecniche di realizzazione dei supporti utilizzati, così come sull’uso degli strumenti tecnologici.

Il convegno è dedicato a insegnanti, operatori museali, grafici, operatori del settore della disabilità, studenti dell’Accademia di Belle Arti, di Architettura, di Didattica dell’arte, di Educazione museale. La partecipazione all’evento da diritto al riconoscimento di crediti formativi per i quali verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Durante il convegno è previsto il servizio di traduzione in LIS.

 

Teatro Gobetti
via Rossini, 12 Torino
9:30-13:00/14:00-17:30

Programma convegno

La partecipazione è gratuita, l’iscrizione è obbligatoria.
Info: 3407208067 – info@making-sense.it
www.making-sense.it

A cura di
Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Dipartimento Educativo
PAV Parco Arte Vivente, Attività Educative e Formative
Politecnico di Torino, Dipartimento di Architettura e Design, Turin Accessibility Lab (TAL)

Città di Torino, Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie, Servizio Disabili
Tactile Vision Onlus

UICI, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Torino

I.Ri.fo.R Onlus, Istituto Nazionale di Ricerca, Formazione e Riabilitazione per la disabilità visiva, sezione di Torino

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *